l’unione fa la forza…

paolo, io ho paura!
anche io! l’importante è che al suo fianco ci sia il coraggio! (cit.)

perché coraggio e paura da soli fanno danni e ci rendono deboli.

… era luglio. eravamo appena entrati in una stanza di quell’ostello di Å, isole Lofoten. due ragazzi ci dissero del magistrato ucciso in Italia. dissi “vi sbagliate, Falcone lo hanno ucciso a maggio”. non si sbagliavano. non si riferivano a Falcone.

Posted in lampi di follia | Leave a comment

crepuscoli…

un senso di colpa mi assale quando cerco di distrarmi dalla mia situazione.

[ascoltando friðarey, across the waters, day dawn, @ martignano, 2019.07.19, ore 18]

Posted in lampi di follia | Leave a comment

frankly speaking…

You’re dangerous ’cause you’re honest
You’re dangerous, you don’t know what you want

You’re an accident waiting to happen
You’re a piece of glass left there there beach

I know it is supposed to be a love song. Nevertheless…
[fragments of U2]

Posted in lampi di follia | Leave a comment

mother love…

I don’t want to sleep with you
I don’t need the passion too
I don’t want a stormy affair
to make me feel my life is heading somewhere
all I want is the comfort and care
just to know that my woman gives me sweet
Mother Love ah ha

I’ve walked too long in this lonely lane
I’ve had enough of this same old game
I’m a man of the world and they say that I’m strong
but my heart is heavy, and my hope is gone
out in the city, in the cold world outside 
I don’t want pity, just a safe place to hide 
Mama please, let me back inside

I don’t want to make no waves
but you can give me all the love that I crave
I can’t take it if you see me cry
I long for peace before I die

all I want is to know that you’re there
You’re gonna give me all your sweet
Mother Love ah ha (mother love)

my body’s aching, but I can’t sleep
my dreams are all the company I keep
got such a feeling as the sun goes down
I’m coming home to my sweet
Mother Love

god works in mysterious ways
eeeeh dop, de dop, dep dop
I think I’m goin’ back to the things I learnt so well in my youth

( Brian May / Freddie Mercury )

Posted in lampi di follia | Leave a comment

una storia, tante storie, nessuna storia…

passi gran parte del tuo tempo ad incastrare i pezzi di un puzzle,
il puzzle della tua vita…
poi un urto (più o meno violento) del destino lo fa cadere in terra,
e sparpaglia nuovamente tutti i pezzi.
vorresti rimetterli insieme, recuperare il salvabile,
ma ormai sei vecchio, o stanco, o i tuoi occhi hanno iniziato a non aiutarti più,
e ogni tuo tentativo si risolve in un fallimento
che smembra le ultime porzioni rimaste intatte di quel vecchio puzzle.
tutto si confonde, ti accanisci a girare e rigirare e cercare incastri inesistenti,
e alla fine resta una moltitudine di pezzi, senza senso,
frammenti di un passato che non appartiene più a nessuno.

Posted in lampi di follia | Leave a comment

lustri…

così è la vita. la mia procede in cicli di cinque anni. da luglio 2016 siamo appena a metà strada. ogni lustro mi segna. lascia cicatrici… no, non cicatrici, amputazioni.

Posted in lampi di follia | Leave a comment

stelle cadenti…

quando riconosce in me il figlio, e mi chiede “dov’è la tua mamma?”…
quando mi dice che è preoccupata e che le dispiace, perché pensa che non ho una mamma…
quando non riconosce in se stessa mia madre…
è come se una parte di lei mi dicesse che sa che mia madre non c’è più…
come se mi dicesse che sa di non essere più qui!

quando le dico “sei tu la mia mamma“, i suoi occhi si illuminano come stelle cadenti, un’esplosione di gioia e commozione, come una bambina che scopre di aver ricevuto il regalo tanto atteso.

una comunione di emozioni, gioa, tristezza, la mia e la sua.

Posted in lampi di follia | Leave a comment