io nel pensier mi fingo, over per poco il cor non si spaura…

2011.01.02 – 23:13
la compassione (intesa come soffrire insieme, cum-pàti) è probabilmente il sentimento umano più devastante che ci sia per chi la prova. chi compatisce, infatti, non potendo vivere in prima persona i dolori (o patimenti) dell’altra persona, è portato ad esagerarli a dismisura nella sua testa, con inevitabile patire che potrebbe anche essere più doloroso dell’altrui patire (???).
ma è anche il sentimento più duro da sopportare per chi è compatito, perché la percezione della compassione altrui nei momenti di lucidità emotiva esaspera lo stato di miseria (come tale viene in fondo vissuto il patimento) in cui si trova (e questo vale per quale che sia l’accezione del termine compatire).
2011.01.02 – 23:17

This entry was posted in lampi di follia. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s