prima di poter giocare…

io invece ho paura di dimenticare, papà.
e vedo te che rivivi la tua vita scrivendola con il tuo italiano zoppicante di una terza media presa molto, troppo tardi, e vedo te che rivivi la tua vita, la nostra vita, catalogando e ritagliando le scansioni di quelle vecchie foto, una vita, la tua, vissuta troppo intensamente da non aver avuto il tempo per rifletterci su allora… e lo cerchi e lo trovi ora questo tempo, ora che ti accanisci contro di esso per non dimenticare, per recuperare tutto quello che temi di dimenticare o di aver dimenticato, perché tu come me, papà, hai paura di dimenticare, e ti aggrappi ai tuoi ricordi e a tutto quello che ti può aiutare a tenerli in vita con l’assenza di un bambino che si perde dentro un disegno, il disegno di un giocattolo che sta costruendo… che hai costruito per giocare… perché ai tuoi tempi, come mi hai insegnato tu papà, prima di poter giocare, te li dovevi costruire da te i tuoi giocattoli.

perché io ho paura di dimenticare, papà. e tu come me hai paura di dimenticare.

This entry was posted in lampi di follia. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s