mezzo bicchiere….

quando sono stanco, stanco di dovervi sopportare, quando vorrei cedere alla tentazione ma non lo faccio per rispetto, in quei momenti penso che mi piacerebbe avere la vostra incrollabile fede, la vostra incrollabile capacità di credere in tutto quello che vi viene propinato senza pensare… no, non senza pensare, pensare pensate, ma non abbastanza, senza dubitare… questo distingue l’uomo di scienza dall’uomo di fede, chi ha fede non dubita, è convinto di vedere ma è cieco, l’uomo di scienza, l’ateo come come, l’ateo comunista mangia preti come me, fa del dubbio la colonna portante della propria esistenza, se mi accorgo di essere certo delle mie affermazioni, se mi accorgo di essere troppo sicuro, allora metto in dubbio tutto, vado in crisi, penso di essere cieco, e proprio per questo mi sforzo di vedere meglio e forse non sono affatto cieco… invidio a volte la vostra fermezza, la vostra beata fermezza, beata… beati voi… ma è giusto che sia così, qualcuno deve pur svuotare il bicchiere per permettervi di vederlo mezzo vuoto, o mezzo pieno, a vostro piacimento… intanto io mezzo bicchiere me lo son bevuto, voi continuate pure a rimuginarci sopra, a non vivere… sorry, a non vivervi!!! questo, in fondo, è il vostro peccato, non vivete voi stessi… e così offendete chi vi ha fatto dono di questa esistenza. scusate il disturbo.

This entry was posted in lampi di follia. Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s