jigsaw…

ogni donna che è entrata nella mia vita e che ho amato, anche se per poco tempo, ha lasciato qualcosa dentro di me, e in qualche modo, anche se inconsapevolmente, si è portata via un pezzo di me, e la separazione da loro e da quei pezzi di me mi pesa, perché ognuna è stata ed è un futuro possibile che non sarà più, ed ogni pezzo di me che manca renderà incompleto il puzzle in cui credo di riconoscermi.

Posted in lampi di follia | Leave a comment

tutto tace…

mi osservo con circospezione, non per timore,
ma per godere il momento dell’esplosione,
fuori e dentro di me.

Posted in lampi di follia | Leave a comment

prima…

tutto sarà iniziato prima,
prima ancora del primo incontro,
ma lo sapremo solo in seguito,
dopo aver vissuto, gioito e sofferto.

(ispirato da italo calvino)

Posted in lampi di follia | Leave a comment

riflessioni…

da fuori ci si vede diversi che da dentro…

Posted in lampi di follia | Leave a comment

l’odore del viaggio…

l’odore del viaggio non è solo quello dei binari di vecchie stazioni o del sedile di pelle finta di vecchi treni (il resto e il moderno sono talmente asettici che non lasciano impronte). l’odore del viaggio è anche quello di un bar (dello stesso bar all’ingresso della zona di imbarco dello stesso terminal dello stesso aeroporto) che, a prescindere dalla destinazione del viaggio presente, ti riporta ad un viaggio ricorrente di tanti anni prima… da roma a newcastle… è la vita che scorre via, in modo più o meno rettilineo, a differenza di ricordi che come comete anarchiche ogni tanto ritornano a farci visita…

Posted in lampi di follia | Leave a comment

tensioni…

se tendi la corda oltre misura si spezzerà…
ma se la lasci troppo lenta non suonerà…

[il piccolo buddha]

Posted in lampi di follia | Leave a comment

voglia di andare…

senza nome e senza meta…
dimenticando e dimenticato…

Posted in lampi di follia | 2 Comments