io…

io sono il clandestino che abita dentro di me

Posted in lampi di follia | Leave a comment

solchi…

un viso senza rughe
è un cielo inespressivo

(tahar ben jelloun, stelle velate, poesie 1966-1995)

Posted in lampi di follia | Leave a comment

sguardi…

Verrà la morte e avrà i tuoi occhi,
questa morte che ci accompagna
dal mattino alla sera, insonne,
sorda, come un vecchio rimorso
o un vizio assurdo. I tuoi occhi
saranno una vana parola,
un grido taciuto, un silenzio.
Così li vedi ogni mattina
quando su te sola ti pieghi
nello specchio. O cara speranza,
quel giorno sapremo anche noi
che sei la vita e sei il nulla.

Per tutti la morte ha uno sguardo.
Verrà la morte e avrà i tuoi occhi.
Sarà come smettere un vizio,
come vedere nello specchio
riemergere un viso morto,
come ascoltare un labbro chiuso.
Scenderemo nel gorgo muti.

(Cesare Pavese)

Posted in lampi di follia | Leave a comment

relief valve…

c’è sempre bisogno di qualcuno che abbia la forza e il coraggio di assorbire tutto, tutte le tensioni positive e, soprattutto, quelle negative. ma poi lasciatelo libero di andare a scaricare la pressione che ha di dentro, per il suo e per il vostro bene.

Posted in lampi di follia | Leave a comment

limiti…

comunque, se non si fosse capito, la pazienza di ciascuno di noi ha un limite, e io il mio limite l’ho oltrepassato… da molto tempo… ricordatemelo quando vi sembro normale.

Posted in lampi di follia | Leave a comment

apnoea…

we don’t dive to look around,
we dive to look within ourselves

 

Posted in lampi di follia | Leave a comment

try, if you dare…

il futuro appartiene a chi osa sognare…

Posted in lampi di follia | 1 Comment